CHE COS’E’ E COME AVVIENE UN’EREZIONE

Hai avuto erezioni fin dalla pubertà, ma ti sei mai chiesto come avviene l’erezione maschile e soprattutto cos’è un’erezione?

Capire come funziona il pene potrebbe aiutarti a vedere il processo da un nuovo punto di vista e scoprire aspetti del tuo corpo che non sapevi di conoscere.

disfunzione Erettile

Che cos’è il pene?

Che cos’è il pene Il pene è l’organo sessuale maschile. E’ caratterizzato dalla presenza dell’albero, ovvero la parte più lunga, e poi dalla testa o dal glande alla sua fine.

Il tuo pene ha due camere al suo interno chiamate “corpora cavernosa”. Queste si estendono dalla testa del tuo pene fino al bacino e le loro parti interne sono fatte di un tessuto spugno che ha la capacità di aumentare il volume del sangue e le dimensioni.



Come avviene l'erezione?

L’erezione del pene è il risultato di una complessa interazione di fattori ed è prevalentemente associata all’eccitazione o all’attrazione sensuale.

L’erezione del pene parte dal tuo cervello. Qualcosa che hai visto, sentito, annusato o pensato fa sì che i tuoi nervi inviino messaggi ai vasi sanguigni del tuo pene. Le arterie si rilassano e si aprono per far fluire più sangue; allo stesso tempo le vene si chiudono.
Una volta che il sangue è nel pene, la pressione lo intrappola all’interno dei corpi cavernosi. Il tuo pene aumenta di dimensioni e mantiene l’erezione.

Quanto dura un'erezione?

La durata media dell’erezione è di circa 20 minuti, durante la penetrazione. Mentre se si prendono in considerazione anche i preliminari, il tempo aumenta fino a circa 40 minuti.

Come stimolare l'erezione?

Adesso che hai capito come avviene l’erezione maschile, è il momento di comprende come avere un’erezione più dura e mantenerla durante il rapporto.
In primis, è necessario concentrarsi sui preliminari che possono includere il toccarsi, baci e sesso orale. Far durare i preliminari può migliorare l’esperienza sessuale e favorire l’erezione.

Gli uomini possono anche provare la tecnica start-stop: per poterla utilizzare è sufficiente interrompere l’attività sessuale ogni volta che l’eiaculazione sembra imminente. Respira profondamente e ricomincia lentamente, cercando di ritardare l’eiaculazione il più a lungo possibile.

Una corretta stimolazione delle zone erogene contribuisce in maniera fondamentale a mantenere l’erezione durante il rapporto e vivere dei rapporti sessuali più piacevoli.

Un altro rimedio per stimolare l’erezione è quello di incoraggiare uno stile di vita salutare evitando comportamenti sbagliati come la vita sedentaria, il consumo di tabacco e una cattiva alimentazione.


COME MIGLIORARE L’EREZIONE NATURALMENTE

Esistono piante in grado di intervenire per favorire l’erezione maschile e stimolare il desiderio sessuale. Ecco una breve lista che puoi utilizzare fin da subito per avere una migliore erezione:

  • Maca delle Ande: la maggior parte di questi rimedi ha il compito di stimolare il riempimento dei vasi sanguigni all’interno del pene. La Maca delle Ande contribuisce a migliorare l’erezione naturalmente, rafforzando l’organismo e la funzionalità del sistema ormonale. E’ conosciuta come viagra naturale peruviano, anche perché favorisce un incremento del volume seminale.
  • Damiana: i principi attivi contenuti nella pianta agiscono in maniera molto simile al testosterone e contribuiscono a stimolare gli organi genitali. Migliorando la circolazione sanguigna nella zona genitale, la Damiana assicura un’erezione consistente e di lunga durata.
  • Serenoa: gli indigeni precolombiani la usavano per curare disfunzioni urologiche, infiammazione della prostata e disfunzioni erettili.
  • Epimedium o Horny goat weed: è stato a lungo usato nella medicina tradizionale cinese per trattare disfunzioni sessuali, affaticamento, dolore da artrite e nevrosi. Si ritiene che cambi il livello di testosterone, aumenti il numero di spermatozoi e migliori la libido.

Disfunzione erettile è un problema molto comune!

La disfunzione erettile è uno dei problemi sessuali più comuni. Si sviluppa quando un uomo perde la possibilità di avere erezioni vigorose e di mantenerle per tutto il rapporto. Una persona colpita da disfunzione erettile può anche non avere erezioni. Senza una buona erezione, il rapporto sessuale è impossibile. La disfunzione erettile, o impotenza, è 50% fisica e 50% psicologica. È fondamentale capire le motivazioni della disfunzione erettile e i fattori responsabili. Capire il problema è il primo passo verso la soluzione!

Caratteristiche della disfunzione erettile

  • Impossibile avere l'erezione
  • Possibilità di erezione, ma non abbastanza a lungo
  • Possibilità di erezione, ma con riassorbimento veloce

Disfunzione erettile è un'anomalia degli organi sessuali

Il numero di giovani uomini che soffrono di disfunzione erettile cresce del 10% all'anno. Nei giovani questo problema non è un effetto dell'invecchiamento, ma un problema di decadenza fisica o problemi psicologici. Scarso sistema immunitario, danni agli organi vitali, anomalie funzionali del sistema sessuale, disturbi ormonali e risposta inadeguata agli stimoli sessuali sono le cause principali della disfunzione erettile nei giovani.

Alcuni dei fattori scatenanti della disfunzione erettile

1) L'eccitazione e l'erezione del pene sono un processo complicato e delicato. Il cervello interagisce con nervi, muscoli e sistema circolatorio. L'interazione è promossa dagli stimoli di emozioni e dalle secrezioni di ormoni. L'inibizione di questa interazione porta alla disfunzione erettile.

2) Il flusso di sangue nelle due strutture cilindriche nel pene apporta le modifiche alla sua dimensione, portando all'erezione. La stimolazione continua dell'area genital mantiene il flusso di sangue al pene, che permette di sostenere l'erezione. Un flusso di sangue ridotto inibisce la funzione erettile del pene che a sua volta risulta nei fenomeni di disfunzione erettile.

3) Un'erezione rimane vigorosa fino all'eiaculazione. Dopo l'eiaculazione l'erezione rientra e il pene ritorna nel suo stato normale. A volte si eiacula più in fretta di altre. Si può sviluppare disfunzione erettile se l'eiaculazione precoce è frequente.

4) Bere e fumare molto danneggiano il funzionamento erettile, perché i vasi sanguigni si restringono e diminuisce il flusso di sangue al pene. La stimolazione dell'area genital è un segnale per il cervello per l'erezione. Il pene perde la sua normale capacità di erezione a causa di un'inadeguata stimolazione dell'area gen. La graduale perdita di capacità dell'erezione porta alla disfunzione erettile.

Problemi di Erezione

I problemi di erezione sono piuttosto diffusi a 50 anni, cosa fare quindi quando iniziano ad affacciarsi nella nostra vita di coppia?
Le difficoltà di erezione verso la mezza età sono per lo più considerate come secondare o situazionali.

I cambiamenti di erezione a 50 sono normali e inevitabili, ma un diverso stile di vita ed alcuni fattori possono ritardare il mutamento completamente: innamorarsi follemente, mettersi in forma e avere un rapporto sessuale quando si ha a disposizione più energia.

A 50 anni i problemi di erezioni possono derivare senza ombra di dubbio, da fattori di natura fisica. I problemi di prostata e di erezione hanno un legame ben definito che sfocia nell’infiammazione della proposta. Inoltre, si sottolinea la presenza di problemi circolatori o bassi livelli di testosterone. In ultimo, scompensi cardiaci e respiratori dovuti ad un abuso del fumo.

Ci sono alcuni fattori che possono aggravare i problemi di erezione:

- Diabete
- Assunzione di determinati medicinali (diuretici, antipsicotici, etc)
- Depressione e ansia
- Abuso di alcol
- Uso di droghe
- Vizio del fumo

I problemi di erezione possono derivare anche da fattori psicologici, come l’ansia da prestazione sessuale e insicurezza, conflitti nella relazione di coppia oppure eccessiva preoccupazione sull’avere una erezione completa durante tutto il rapporto.

Stress quotidiano, nervosismo e altri elementi, non ci permettono di vivere in maniera rilassata il rapporto e possono contribuire a diminuire le tue performance sessuali. L’ansia è, inoltre, una componente importante che contribuisce a veicolare meno sangue per l’erezione. Quando gli uomini diventano ansiosi, avere un’erezione è meno probabile e più difficoltosa.
E’ necessario esaminare tutti gli aspetti legati al rapporto sessuale e cercare di trovare momenti di relax per poter successivamente vivere un momento di intimità con la giusta tranquillità.

Leggi anche DISFUNZIONE ERETTILE: EXCURSUS STORICO